Incontro sul tema “Migranti, ancora migranti! Corridoi umanitari: vie legali e sicure d’ingresso” – 15 novembre

Venerdì 15 novembre alle 21 il salone dell’oratorio di Borgomanero ospiterà un incontro sul tema “Migranti, ancora migranti! Corridoi umanitari: vie legali e sicure d’ingresso”. «Si tratta – sostiene il prevosto di Borgomanero Piero Cerutti – di una proposta dell’Unità pastorale missionaria 12 del Borgomanerese, in collaborazione con la Caritas diocesana, mirata a informare su una realtà, quella dei migranti, che crea preoccupazione, paura e ostilità anche dentro le comunità cristiane. Una realtà sovente presentata in modo distorto per precise finalità politiche». Oltre a Lucia Forlino, che racconterà del suo impegno come project manager nella Caritas italiana nell’organizzare il programma dei “corridoi umanitari” in Etiopia, Giordania, Niger e Turchia, interverrà anche Alfredo Papale che presenterà la questione “migrazione” nel Borgomanerese tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Saranno anche proposte alcune immagini dei campi profughi della Bosnia scattate durante un recente viaggio di un gruppo di volontari di Mamre.

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su Incontro sul tema “Migranti, ancora migranti! Corridoi umanitari: vie legali e sicure d’ingresso” – 15 novembre

Viaggio in Bosnia dei volontari di Mamre

Partiranno domani, giovedì 14, alla volta della Bosnia i volontari di Mamre. Questa foto documenta solo una parte degli scatoloni contenenti gli aiuti umanitari raccolti in queste settimane per le migliaia di profughi che si trovano in questo paese. Grazie a tutti per la generosità dimostrata anche in questa occasione!

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su Viaggio in Bosnia dei volontari di Mamre

CENA PRO MIGRANTI: CAMBIA LA SEDE

Si terrà lunedì 18 novembre alle 19.30 alla pizzeria “La Lampara” di Boca (via Angelo Valazza 72) la cena organizzata dall’associazione Mamre di Borgomanero a favore dei migranti ospitati dai campi di Bihac, Velika Kladusa e Vucjak in Bosnia; i proventi della serata serviranno per acquistare generi alimentari. Costo 25 euro. Il menù: una pizza e un dolce accompagnati da una bibita. In poche settimane il numero dei profughi accolti è salito da cinquecento a duemila. E proprio nei prossimi giorni, da domani, giovedì 7 novembre, a sabato 9, è previsto l’ottavo viaggio umanitario in Bosnia promosso da Mamre.

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su CENA PRO MIGRANTI: CAMBIA LA SEDE

RINVIATA DI DUE SETTIMANE LA CENA PRO MIGRANTI

Rinviata di due settimane la cena organizzata dall’associazione Mamre di Borgomanero a favore dei migranti ospitati dai campi di Bihac, Velika Kladusa e Vucjak in Bosnia. Era in programma lunedì 4 novembre, «ma -spiega il presidente Mario Metti- sono subentrati dei problemi organizzativi che ci hanno indotto a cambiare data». L’iniziativa, così, si terrà il 18 novembre alle 19.30 al ristorante “La Costiera” di Romagnano Sesia. I proventi della serata serviranno per acquistare generi alimentari. Costo 25 euro. Il menù: una pizza e un dolce accompagnati da una bibita. In poche settimane il numero dei profughi accolti è salito da cinquecento a duemila. E proprio nei prossimi giorni, da giovedì 31 ottobre a domenica 3 novembre, è previsto il settimo viaggio umanitario in Bosnia promosso da Mamre.

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su RINVIATA DI DUE SETTIMANE LA CENA PRO MIGRANTI

Don Giuliano “Borgomanerese dell’anno”

Il presidente Mario Metti e tutta l’associazione Mamre si complimentano con don Giuliano Palizzi, vice direttore del collegio “Don Giovanni Bosco” di Borgomanero, che questa mattina è stato proclamato “Borgomanerese dell’anno 2019”. La commissione giudicatrice, presieduta dal giornalista Carlo Panizza, gli ha assegnato il premio «per l’importante ruolo svolto in 16 anni di ammirevole servizio a Borgomanero dove ha lasciato e continua a lasciare il segno mettendo ogni giorno in rilievo, come è stato ben evidenziato sul libro edito in occasione del primo centenario di presenza salesiana in città, il suo cuore oratoriano, colmo di passione educativa, attento e conoscitore esperto delle problematiche giovanili, sempre pronto a cogliere il nuovo e ad affrontare con lungimiranza le nuove sfide a vantaggio delle nuove generazioni. Significativa e incisiva continua poi a essere la sua azione pastorale, svolta non solo negli incontri con i giovani ma anche con la comunità locale». Don Giuliano è nato a Torricella Peligna (provincia di Chieti), ai piedi del massiccio della Maiella in Abruzzo, il 30 gennaio 1943; dopo aver studiato a Roma in una scuola salesiana nei pressi delle catacombe di San Callisto, ha pronunciato la professione religiosa nel ’60. Nel ’68 ha conseguito la maturità classica al liceo “Valsalice” di Torino e nel ’72 ha ottenuto la licenza in Teologia Morale alla facoltà di Teologia di Torino/Crocetta. Il 25 marzo dello stesso anno nella basilica di Maria Ausiliatrice a Torino è stato ordinato sacerdote dal cardinale Michele Pellegrino. Dal settembre ’72 all’agosto ’91 ha ricoperto il ruolo di organizzatore dei seminari di formazione per genitori ed educatori. Direttore dal settembre ’78 all’agosto ’82 dell’istituto “Don Bosco” di Asti, dal successivo settembre all’agosto ’91 è stato supervisore della pastorale giovanile delle opere salesiane del Piemonte Est (Novara, Biella, Vercelli, Alessandria e Asti) e di parte della Svizzera. È stato in questo periodo che ha fondato la cooperativa “Vedogiovane”. Dal settembre ’91 all’agosto 2000 è stato direttore del collegio di Borgomanero dove ha avviato il liceo linguistico-europeo, e quindi, sino al 2006, ha diretto la comunità salesiana e i licei classico e scientifico di Valsalice. Dal settembre 2006 all’agosto 2009 ha guidato il collegio universitario “San Giovannino” e l’oratorio “San Luigi” di Torino, dal settembre 2009 all’agosto 2011 la comunità salesiana di Rivoli e dal settembre 2012 all’agosto 2019 nuovamente il “Don Bosco” di Borgomanero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su Don Giuliano “Borgomanerese dell’anno”

22 Novembre – Donne, nodi, nidi e doni – Musica e teatro

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su 22 Novembre – Donne, nodi, nidi e doni – Musica e teatro

Casa Irene: lavori in dirittura d’arrivo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su Casa Irene: lavori in dirittura d’arrivo

Un pasto caldo ai migranti ospitati nei campi di Bihac, Velika Kladusa e Vucjak. Cena solidale lunedì 4 novembre alle 19.30

Basta un euro per assicurare un pasto caldo ai migranti ospitati dai campi di Bihac, Velika Kladusa e Vucjak. In poche settimane il numero dei profughi accolti è salito da cinquecento a duemila. Nei prossimi giorni, dal 31 ottobre al 3 novembre, è previsto il settimo viaggio umanitario in Bosnia promosso dall’associazione Mamre. E lunedì 4 novembre alle 19.30 al ristorante “La Costiera” di Romagnano Sesia si svolgerà una cena mirata a raccogliere fondi a favore di questo progetto di solidarietà. I proventi della serata serviranno per acquistare generi alimentari. Costo 25 euro. Il menù: una pizza, un dolce e una bibita.

Intanto a casa “Piccolo Bartolomeo” (via Ignazio Fornara 35, frazione Santo Stefano), al collegio “Don Bosco” e alla Parrocchia di San Bartolomeo in Borgomanero prosegue la raccolta di scarpe invernali, scarponi e stivali; prodotti per l’igiene personale come dentifrici, spazzolini, sapone, shampoo, biancheria intima e calze; e contributi in denaro per acquistare in Italia tende e materiale sanitario e in Bosnia prodotti alimentari.

Info:

Mario 339.1321996
Giorgio 335.7408026
Mauro 338.2094872
Sergio 328.4677788

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su Un pasto caldo ai migranti ospitati nei campi di Bihac, Velika Kladusa e Vucjak. Cena solidale lunedì 4 novembre alle 19.30

CENA DEI POPOLI A SAN MARCO, UNA SERATA “MONDIALE” PER DEGUSTARE E CONOSCERSI – 26 Ottobre

Sabato 26 ottobre alle ore 19,30 all’oratorio della Parrocchia di San Marco di Borgomanero si svolgerà il secondo appuntamento “mondiale” con le degustazioni dei piatti tipici preparati da persone di paesi diversi presenti nella nostra comunità. L’obiettivo della Cena dei Popoli è quello di dare a tutti l’opportunità di abbracciare la diversità dei vari paesi di provenienza. L’iniziativa è organizzata dall’associazione Compagni di volo, con il patrocinio del Comune di Borgomanero, e si avvale della collaborazione di numerose associazioni di volontariato che hanno collaborato nell’allestimento della Festa dei Popoli e della biciclettata per la pace: come il Centro missionario diocesano, la Caritas diocesana e parrocchiale, l’Unità pastorale missionaria 12 di Borgomanero, la Parrocchia di San Marco, il Centro culturale islamico di Cureggio-Borgomanero, Altro mercato bottega del commercio equo e solidale, Raggio verde di Borgomanero e l’associazione Italia-Ucraina. «La Cena dei Popoli – spiega Sergio Vercelli di Compagni di volo – è non solo un’occasione per degustare cibi di altri Paesi, ma un’occasione di conoscenza dell’altro e di altre culture: l’integrazione passa anche attraverso il cibo e lo stare bene insieme, affinchè le persone di diversi paesi si possano incontrare all’insegna dell’amicizia e della fraternità, in modo informale, amichevole, per conoscersi, insieme a tutte le persone che vivono nella nostra comunità». Funziona così: le persone che provengono da diversi paesi, diverse etnie che vivono nella nostra comunità, compresa quella autoctona ovviamente, preparano ciascuna un piatto tipico del loro paese e lo propongono a chiunque lo voglia assaggiare. Accanto ai piatti della cucina locale, si potranno gustare specialità dal mondo preparate dalle comunità presenti a Borgomanero e del territorio. Ingresso libero: è richiesta però l’iscrizione alla cena. Tutti i partecipanti sono invitati a portare qualcosa da condividere: piatti tipici o dolci o bevande.

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su CENA DEI POPOLI A SAN MARCO, UNA SERATA “MONDIALE” PER DEGUSTARE E CONOSCERSI – 26 Ottobre

Settimo viaggio umanitario in Bosnia promosso dall’associazione Mamre

: meta, dal 31 ottobre al 3 novembre, Bihac, Velika Kladusa e Vucjak. «Chiediamo a tutti di aiutarci ad aiutare i migranti ospitati nei campi allestiti in queste località – afferma il presidente di Mamre Mario Metti – portando scarpe invernali, scarponi e stivali; prodotti per l’igiene personale come dentifrici, spazzolini, sapone, shampoo, biancheria intima e calze; e contributi in denaro per acquistare in Italia tende e materiale sanitario e in Bosnia prodotti alimentari». Tre i punti di raccolta a Borgomanero: casa “Piccolo Bartolomeo” (via Ignazio Fornara 35, frazione Santo Stefano), collegio “Don Bosco” e la Parrocchia di San Bartolomeo.

 

Info: Mario 339.1321996; Giorgio 335.7408026; Mauro 338.2094872; e Sergio 328.4677788.

Pubblicato in Comunicati stampa | Commenti disabilitati su Settimo viaggio umanitario in Bosnia promosso dall’associazione Mamre