Addio a madre Canopi: il cordoglio del presidente Metti e di tutta Mamre

Stamattina è morta madre Anna Maria Cànopi, fondatrice e prima badessa del monastero dell’isola di San Giulio “Mater ecclesiae”. Aveva 87 anni: era una delle figure più luminose della spiritualità contemporanea. La sua professione monastica risale a 56 anni fa e dopo 45 di abbaziato, recentemente, per motivi di salute, aveva passato il testimone della guida dell’abbazia benedettina a madre Maria Grazia Girolimetto. È sempre stata vicinissima, insieme alle sue consorelle, all’associazione Mamre e alla casa di accoglienza “Piccolo Bartolomeo” anche con dei preziosi contributi alla trilogia di libri sulle virtù teologali. Il presidente Mario Metti e tutta la comunità vogliono esprimere il loro profondo cordoglio per questa gravissima perdita.

«Poche ore fa – scrivono madre Maria Grazia e tutta la comunità monastica – la nostra amatissima madre Anna Maria ha aperto gli occhi alla luce del Signore, nella bella festa del Transito del nostro amato Padre Benedetto. Umilmente amando ha totalmente donato se stessa al Signore, cantando le sue lodi in Coro e maternamente prodigandosi per la comunità monastica e per quanti hanno bussato alla porta del suo cuore in cerca di luce e di conforto. Il Signore l’accolga nella sua pace e nella sua gioia. Preghiamo insieme per Lei che ora dal Cielo intercederà con materna tenerezza per tutti noi».

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa. Contrassegna il permalink.