Un libro per aiutare casa Irene

Sarà la fonoteca di villa Marazza a Borgomanero, la mattina di sabato 9 marzo, a ospitare la presentazione del libro “Nelle alte vie” di Pietro Salvati, pseudonimo di Roberto Travostino. Il ricavato della vendita di quest’opera, uscita nella collana “I faggi” dell’editore Marco Valerio, andrà alla comunità mamma-bambino “Casa Irene”. L’incontro avrà inizio alle 10.30. Graziano Giacometti dell’associazione “Mano d’opera” leggerà alcune pagine di questo volume.
L’autore insegna Religione in tre scuole superiori di Gattinara: l’Istituto tecnico per geometri “Mercurino Arborio”, il Liceo delle scienze applicate “Mario Soldati” e l’Istituto professionale di stato per i servizi alberghieri e la ristorazione “Giulio Pastore”. Laureato in Giurisprudenza, è anche in possesso di Magistero in Scienze Religiose. Per la casa editrice “Marco Valerio” ha già pubblicato un lavoro su Luigi Pirandello dal titolo “Il settimo nome del Bello”.
In “Nelle alte vie” viene tratteggiata la figura di un sacerdote tra i dubbi e i punti fermi della sua vocazione. Don Gabriele, questo il nome del protagonista, è un uomo alla ricerca di risposte sin da quando, ancora prima dell’ordinazione, parte alla scoperta di quello che, in seminario, ha sempre sentito definire come il Male. Eccolo così, nella notte torinese, compiere il suo personale pellegrinaggio tra night club, i luoghi della prostituzione e un cinema a luci rosse.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa. Contrassegna il permalink.