Cena a San Bernardo: donati cinquecento euro a Mamre

«Grazie al presidente Giuseppe Savoini, all’amico Ugo Zanetta e a tutta l’associazione “San Bernardo”. Grazie alle sezioni Cai di Borgomanero, Gozzano, Arona, Stresa, Baveno e Omegna. Grazie di cuore per aver organizzato questa bellissima serata». È il passaggio centrale dell’intervento del presidente di Mamre, Mario Metti, durante la cena svoltasi ieri, giovedì 28 giugno, alla tensostruttura di San Bernardo a Borgomanero nell’ambito della tradizionale festa estiva di questo rione della frazione Santo Stefano. I promotori dell’evento hanno donato alla casa di accoglienza per donne in difficoltà “Piccolo Bartolomeo” cinquecento euro. Sono state proiettate delle fotografie sul tema “Il Mottarone, la nostra montagna”. Dopo l’introduzione curata da Claudio Corona, Fernanda Magistris ha parlato della salita da Stresa, Rosetta Volpato s’è soffermata sul Vergante, Gabriella Albini ha illustrato le ascese da Orta alla cima, Lella Lavuri ha descritto quelle da Baveno, Rossana Migliorini ha puntato l’indice sulla valle dell’Agogna, Daniela Zanetta ha presentato i percorsi da Omegna alla cima, e Gaudenzio Albergante ha presentato le caratteristiche della vetta che separa Cusio e Verbano. Immagini e musiche di sottofondo sono state proposte da Vincenzo Zanetta e luci e suoni da Alberto Barozza, il tutto con il coordinamento di Ugo Zanetta.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa. Contrassegna il permalink.