“Prevenzione violenza”, un progetto del Rotary a casa “Piccolo Bartolomeo”

Si chiama Paviol (Prevenzione violenza): questo progetto è stato promosso dalla psicologa e psicoterapeuta Simona Ramella Paia e prevede supporto psicologico, sociale ed educativo a soggetti, adulti e bambini, vittime dirette o indirette di violenze. A Borgomanero, grazie a un service del club di Borgomanero e Arona del Rotary presieduto da Carlo Frattini, viene attuato a casa “Piccolo Bartolomeo”: i primi passi sono stati fatti mercoledì e giovedì. L’iniziativa, di cui è referente il professor Giuliano Ladolfi, è stata presentata al ristorante “Tre stelle” di Briga. Mamre era rappresentata dalla psicologa Claudia Zanetta e dal presidente Mario Metti che ha evidenziato: «La nostra associazione è nata nel 1998 per accogliere ragazze madri, ma da tempo ospitiamo soprattutto donne che hanno subito violenza e che necessitano di aiuti psicologici».

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.